Esplorando i 15 templi più antichi del mondo: un viaggio indietro nel tempo!

Spargi l'amore

Recensito da Soliu.

Fin dagli albori della civiltà, gli esseri umani hanno costruito templi per onorare e adorare i loro dei. Alcuni dei templi più antichi del mondo lo sono Göbekli Tepe (Turchia), West Kennet Long Barrow (Regno Unito), Torre di Gerico (Palestina), Stonehenge (Regno Unito) eccetera.

Per migliaia di anni, gli esseri umani sono stati attratti dai luoghi sacri. Fin dall'inizio dei tempi, abbiamo costruito templi e altre strutture per connetterci con qualcosa di più grande di noi stessi. 

Sebbene i templi più antichi del mondo possano avere più di 5,000 anni, le loro storie continuano a vivere. Questi templi erano più che semplici luoghi di culto: erano anche centri di vita sociale, culturale e politica. 

Nel corso dei millenni sono stati costruiti innumerevoli templi in tutto il mondo. Ma quali sono i più vecchi? Ecco i 15 templi più antichi del mondo, in ordine cronologico:

I 15 templi più antichi del mondo

1. Göbekli Tepe (Turchia)

Templi più antichi del mondo

Göbekli Tepe, situato nel sud-est della Turchia, è spesso considerato il complesso di templi più antico del mondo. Risale al 9600 a.C. circa ed è costituito da diverse grandi strutture circolari con pilastri a forma di T. 

Questi pilastri sono decorati con intricati intagli raffiguranti vari animali e simboli. Göbekli Tepe sfida le credenze archeologiche tradizionali sullo sviluppo di società complesse, suggerendo che la religione organizzata potrebbe aver preceduto l’agricoltura.

Si pensa che il sito sia stato utilizzato come sito religioso o cerimoniale e risalga al periodo neolitico, circa 11,500 anni fa. Si ritiene che i cacciatori-raccoglitori abbiano costruito Göbekli Tepe prima dell'invenzione dell'agricoltura o addirittura della ceramica.

2. Tempio di Hatshepsut

Templi più antichi del mondo

Il Tempio di Hatshepsut, situato a Luxor, in Egitto, è uno straordinario esempio di architettura e artigianato dell'antico Egitto. Costruito nel XV secolo a.C., questo tempio funerario era dedicato al dio del sole Amon-Ra e serviva come tributo a Hatshepsut, uno dei pochi faraoni donne nella storia egiziana. 

Il tempio è scolpito nelle scogliere di Deir el-Bahari, presenta tre terrazze adornate con intricati rilievi, statue e cappelle dedicate a vari dei, tra cui Anubi, Hathor e Ra-Horakhty. Il design del tempio è caratterizzato dai suoi grandi colonnati e dalle statue di Osiride di Hatshepsut, che mostrano l'abilità artistica e ingegneristica degli antichi egizi. 

Nonostante abbia dovuto affrontare l'erosione naturale e gli interventi umani nel corso dei secoli, il Tempio di Hatshepsut è stato diligentemente restaurato e preservato. La sua importanza storica non risiede solo nel suo splendore architettonico, ma anche nella rappresentazione dell'audace affermazione di potere di Hatshepsut come faraone donna. 

3. Ggantija (Malta)

Templi più antichi del mondo

Il tempio di Ġgantija, situato sull'isola mediterranea di Gozo, è un complesso di templi megalitici che risale al 3600 a.C. circa. 

Risalgono a circa 5,500 anni fa, il che li rende più antichi di Stonehenge e della Grande Piramide di Giza. I templi furono costruiti a forma di due grandi absidi e sono realizzati con un tipo di calcare noto come calcare corallino. Il sito fu scoperto agli inizi del 1800 e da allora molti misteri sono stati scoperti su questo imponente e antico luogo di culto.

Il tempio è noto per le sue massicce strutture in pietra, alcune delle quali sono tra gli edifici indipendenti più antichi del mondo. I templi sono dedicati alla dea della fertilità e sono patrimonio mondiale dell'UNESCO.

4. Torre di Gerico (Palestina)

Templi più antichi del mondo

La Torre di Gerico, conosciuta anche come Cittadella di Gerico, è una delle strutture artificiali più antiche del mondo. Fu costruito a Gerico, in Palestina, intorno al 9,000 a.C. Si pensa che la torre fosse un centro cerimoniale, oltre che una struttura difensiva. 

Le rovine della torre fanno ora parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO e sono uno dei siti archeologici più importanti della regione. La torre fornisce importanti spunti sulle antiche culture del Vicino Oriente e ci aiuta a comprendere lo sviluppo della civiltà in questa regione.

5. Newgrange (Irlanda)

Templi più antichi del mondo

Newgrange è un monumento preistorico in Irlanda, costruito intorno al 3200 a.C., il che lo rende più antico di Stonehenge e della Grande Piramide di Giza. Il tempio è costituito da un grande tumulo circolare, realizzato in pietra stratificata, e ha un'enorme pietra d'ingresso. All'interno del tumulo c'è un passaggio che conduce ad una grande camera centrale. 

Si tratta di una tomba a corridoio con un lungo corridoio e una camera centrale. La camera presenta alcune incisioni interessanti, come spirali e motivi geometrici. Newgrange è famosa per il fenomeno del solstizio d'inverno, quando la luce del sole illumina la camera interna durante l'alba nel giorno più corto dell'anno. Probabilmente veniva utilizzato anche per cerimonie religiose. Newgrange è uno dei siti neolitici più importanti d’Europa.

6. Hagar Qim (Malta)

Templi più antichi del mondo

Hagar Qim è un altro complesso di templi megalitici a Malta ed è uno dei templi più antichi del mondo. Il tempio risale al 3600 a.C. circa e si pensa che sia stato costruito da una civiltà preistorica conosciuta come i Costruttori di Templi. 

Il complesso è costituito da due templi, entrambi dotati di imponenti strutture megalitiche, tra cui massicci blocchi di pietra. Ci sono anche alcune incisioni interessanti, tra cui spirali, forme geometriche e incisioni di animali e piante.

È rinomato per le sue strutture ben conservate, tra cui un edificio centrale e diverse absidi. Il sito è dedicato a una dea della fertilità ed è patrimonio mondiale dell'UNESCO.

7. Stonehenge (Regno Unito)

Templi più antichi del mondo

Stonehenge è uno dei siti preistorici più famosi al mondo ed è anche uno dei templi più antichi. Si trova nel sud dell'Inghilterra ed è costituito da grandi pietre erette disposte in una formazione circolare.

Fu costruito in più fasi tra il 3000 a.C. e il 2000 a.C. Si ritiene che il tempio abbia servito a vari scopi religiosi, culturali e astronomici per le società antiche. Stonehenge è ora un UNESCO Patrimonio dell'umanità

8. Skara Brae (Scozia)

Templi più antichi del mondo

Skara Brae, situato nelle Orcadi, in Scozia, è un insediamento neolitico che risale al 3100 a.C. circa. È considerato uno dei villaggi neolitici meglio conservati d'Europa. 

Il sito presenta case in pietra e una struttura complessa con caratteristiche sofisticate, tra cui sistemi di drenaggio, focolari e un laboratorio comune. Skara Brae era probabilmente utilizzata come centro religioso, oltre che come luogo di abitazione, e offre uno sguardo sulla vita delle persone che vivevano lì.

9. Ipogeo di Hal-Saflieni (Malta)

Templi più antichi del mondo

L'Ipogeo di Hal-Saflieni è un complesso di templi sotterranei a Malta. È uno dei siti preistorici più impressionanti di Malta, costruito tra il 3,400 e il 3,000 a.C. Il tempio è costituito da tre livelli di camere scavate nella roccia calcarea. Le camere comprendono una stanza centrale, una sala principale e una serie di stanze laterali.

Si pensa che il sito sia stato utilizzato per scopi religiosi e cerimoniali ed è uno dei templi sotterranei meglio conservati al mondo. Ora è un sito patrimonio mondiale dell'UNESCO.

10. Knowth (Irlanda)

Templi più antichi del mondo

Knowth è una tomba a corridoio in Irlanda, costruita intorno al 3200 a.C. Fa parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO di Brú na Bóinne, che comprende anche i monumenti di Newgrange e Dowth. Knowth è degno di nota per la sua ricca collezione di arte megalitica, comprese pietre decorative con intricati intagli.

Presenta oltre 300 elaborate incisioni e opere d'arte sulle pietre del monumento, ed è ancora un luogo misterioso per archeologi e storici. 

11. Tărtăria (Romania)

Templi più antichi del mondo

Le tavolette Tărtăria, scoperte in Romania nel 1961, sono un insieme di tre tavolette di argilla risalenti al 5300 a.C. circa. Pur non essendo un tempio nel senso tradizionale del termine, questi manufatti sono significativi perché presentano alcuni dei primi esempi conosciuti di scrittura o simboli, suggerendo le prime forme di comunicazione ed espressione religiosa.

Sono stati trovati all'interno di un'abitazione neolitica, che potrebbe essere stata un tempio o uno spazio sacro. Sulle tavolette sono incisi segni che sembrano essere una forma di scrittura, possibilmente correlata alla scrittura Vinca o ad un altro sistema di scrittura preistorico. 

12. Knap of Howar (Scozia)

Templi più antichi del mondo

Il Knap of Howar è uno dei templi più antichi del mondo e una delle case in pietra meglio conservate d'Europa. Risale al 3700 a.C. circa. Si trova sull'isola di Papa Westray, una delle Isole Orcadi in Scozia. 

Il Knap of Howar è costituito da due case in pietra costruite utilizzando la tecnica dei muretti a secco. Le mura sono ancora in piedi e si ritiene che le case siano state utilizzate sia per scopi domestici che rituali. Il sito fornisce preziosi spunti sulle pratiche agricole e sulla vita domestica delle popolazioni neolitiche.

13. Mnajdra (Malta)

Templi più antichi del mondo

I templi di Mnajdra, situati sulla costa meridionale di Malta, sono un sito preistorico che risale al 4,000 a.C. circa. Il complesso comprende tre templi principali, oltre a diversi templi più piccoli. Si ritiene che i templi siano stati utilizzati sia per scopi religiosi che astronomici e presentano una varietà di intricati intagli e disegni. 

Mnajdra è uno dei siti preistorici più impressionanti e ben conservati al mondo e offre uno spaccato affascinante delle credenze religiose e dei rituali delle persone che vivevano lì.

14. West Kennet Long Barrow (Regno Unito)

Templi più antichi del mondo

Il West Kennet Long Barrow, situato nel Wiltshire, in Inghilterra, è un tumulo funerario neolitico che risale al 3,500 a.C. circa. È uno dei siti preistorici più grandi del UKe si pensa che sia stato utilizzato come luogo di sepoltura e rituale per oltre 2,000 anni. 

Il tumulo è costituito da un lungo tumulo di pietra circondato da un anello di grandi pietre verticali. All'interno ci sono due camere e diverse tombe individuali. Il West Kennet Long Barrow è un sito importante per comprendere le credenze e le pratiche delle popolazioni preistoriche nel Regno Unito.

15. Templi di Tarxien (Malta)

Templi più antichi del mondo

I Templi di Tarxien, situati a Malta, sono un gruppo di quattro templi megalitici tra i più antichi del mondo. I templi risalgono al 3,600 a.C. circa e furono costruiti utilizzando grandi blocchi di pietra. I templi sono noti per il loro design complesso, con caratteristiche come rilievi scolpiti, statue e decorazioni murali. 

Si pensa che i templi fossero usati per cerimonie e rituali religiosi, e alcune incisioni sono state interpretate come raffiguranti figure della fertilità o della dea madre. I templi sono dedicati a varie divinità e sono patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Dov’è il primo luogo di culto del mondo?”

Secondo gli esperti, si ritiene che il primo luogo di culto al mondo sia stato Göbekli Tepe, situato nell'attuale Turchia. È anche in cima alla lista dei templi più antichi del mondo. Si pensa che questo sito archeologico fosse utilizzato per scopi rituali già 12,000 anni fa. 

Ci sono prove che le persone si riunissero lì per celebrare cerimonie, comprese feste e sacrifici di animali. Anche se si discute se Göbekli Tepe fosse effettivamente o meno un luogo di culto, è chiaro che fosse un sito essenziale per i primi esseri umani. Rimane oggi un luogo significativo di studio archeologico.

Atlantic Ride

Qual è il tempio più antico d'Europa?

Il tempio più antico d'Europa è Stonehenge, un monumento preistorico situato nel Wiltshire, in Inghilterra. Lo scopo esatto di Stonehenge è ancora dibattuto, ma è opinione diffusa che fosse un sito di significato religioso o cerimoniale. 

La datazione al radiocarbonio indica che il monumento fu costruito tra il 3000 e il 2000 a.C., quindi ha più di 5,000 anni. È uno dei monumenti neolitici più famosi d'Europa ed è stato dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

Qual è il tempio più grande del mondo?

Il complesso del tempio di Angkor Wat, situato in Cambogia, è considerato il più grande monumento religioso del mondo. Copre un'area di oltre 200 ettari, o 500 acri, e comprende un tempio centrale circondato da templi più piccoli, oltre a numerosi stagni e giardini. 

Il tempio fu costruito nel XII secolo come luogo di culto indù, ma in seguito divenne un sito buddista. Oggi è un famoso centro turistico, che attira oltre 12 milioni di visitatori ogni anno. È anche un patrimonio mondiale dell'UNESCO, riconosciuto per il suo significato culturale e storico.

Conclusione 

I templi più antichi del mondo raccontano una storia dell'evoluzione umana. Per migliaia di anni, le persone hanno utilizzato queste strutture per connettersi con qualcosa di più grande di loro. Sono più che semplici edifici: sono testimonianze dell’immaginazione umana e della nostra infinita ricerca di significato. 

Anche se sono stati costruiti migliaia di anni fa, le storie che raccontano sullo spirito umano sono altrettanto rilevanti oggi quanto lo erano allora. I templi ci mostrano che, indipendentemente dalle nostre differenze culturali, religiose o politiche, siamo tutti collegati dalla nostra comune umanità. Non importa quanta strada siamo arrivati, questi templi ci ricordano che lo spirito dell'umanità è eterno.


Spargi l'amore

Lascia un tuo commento