Owe Yoruba: 100 proverbi Yoruba e i loro significati

Foto dell'autore
Scritto da Oluwaseun Ayo

 

Contenuto della pagina

Spargi l'amore

In questo post ti vengono rivelati 100 proverbi Yoruba e i loro significati. 

Yoruba è uno dei gruppi etnici più riconosciuti in Nigeria e il popolo Yoruba si trova prevalentemente in Nigeria sudoccidentale.

Annunci

Un punto culminante significativo degli Yoruba è la loro lingua che parlano circa 44.5 milioni di persone. E la lingua Yoruba non è completa senza proverbi. 

Di conseguenza, è essenziale familiarizzare con i proverbi Yoruba per abbracciare la ricchezza di questa lingua. 

100 proverbi Yoruba e i loro significati

Owe Yoruba: 100 proverbi Yoruba e i loro significati

I seguenti sono i proverbi Yoruba e ciò che connotano: 

1. Adìẹ funfun kò mọ ara rẹ̀lágbà

Il pollo bianco non si rende conto della sua età

(Rispetta te stesso)

2. Ọbẹ̀ kìí gbé inú àgbà mì

La zuppa non si muove nella pancia di un anziano

(Dovresti essere in grado di mantenere i segreti)

3. À ń pe gbẹ́nàgbẹ́nà ẹyẹ àkókó ń yọjú

Viene convocato uno scultore e compare il picchio

(Non pensare mai troppo a te stesso)

4. Díẹ̀ díẹ̀ nimú ẹlẹ́dẹ̀ẹ́ fi ń wọgbà

A poco a poco è così che il naso del maiale entra nel cortile

(Partecipa a un piccolo problema prima che diventi incontrollabile)

5. Ilé ọba tójó ẹwà ló bùsi

Il palazzo del re che è stato bruciato ha aggiunto bellezza ad esso

(Non essere costernato, puoi recuperare ciò che hai perso in più pieghe.)

6. “Bi Esin ba dáni gúlè ã tun gun ni!”

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

Annunci

Se cadi da cavallo, non lo abbandoni; invece, lo sali di nuovo. 

(Il fallimento non è la fine, puoi provare ancora e ancora.) 

7 ''Sún mhùn-ún, aóṣoròilé-e wa,'' tí kò je kí àlejò di onílé. 

'"Fare spazio; stiamo per eseguire il nostro rituale di lignaggio", che impedisce al visitatore di diventare un residente permanente. 

(Finché i cittadini escludono gli immigrati dalla piena partecipazione alle attività civiche, questi ultimi non si integreranno completamente nella popolazione.) 

8. ''Òní ló ḿmọ,'' ìjà olẹ. 

"Finirà tutto oggi", il motto combattivo del pigro. 

Annunci

Annunci

(La persona pigra entra in una rissa con la consolante consapevolezza che prima o poi finirà.) 

9. Òní''Mò ńlọ,'' ola ''Mò ńlọ,'' tí kò kí àlejò gbin awùsá. 

Oggi “me ne vado”; domani, "Me ne vado", che impedisce al forestiero di piantare awùsá (noce)

10. Ehìnkùlé lotá wà Ilé laṣeni ńgbé 

(Il nemico vive nel cortile sul retro; la dimora della persona che infligge danno è la casa])

11. À ńkolé ikin À ńyodede imo Hò nilé àgbékehìn 

(Anche se costruiamo una casa di paglia, costruiamo un portico di foglie di palma, ma la tomba è l'ultima casa.)

12. Pípé là ńpé gbon A kì í pé go

(Assemblare è ciò che facciamo per essere saggi. Non ci riuniamo per diventare stolti.)

13. Àgbààgbà ìlú kì í péjọ kí ha vinto jẹ ìfun òkété Àfi iyán àná

(I patriarchi della città non si riuniranno e non mangeranno gli intestini di un topo selvatico, solo patate fritte stantie e vecchie di un giorno.)

14. Eyin loro bó bá bale, fífo nín ńfo 

(Il discorso è un uovo; quando cade sul pavimento, quello che fa è frantumarsi.)

15. Òwe lẹṣin oro, bí oro-bá sọnù, òwe la fi ńwá a 

(Il proverbio è il cavallo della parola. Quando la parola è perduta, l'adagio è il mezzo che usiamo per cercarla)

16. Ilé olóore kì í jó tán tìkà kì í jó kù 

Annunci

(La casa di una persona buona non brucia mai tutta quella di una persona malvagia non brucia mai parzialmente)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

17. Àsoro àìlàdí ló pa Elempe àkoko

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

Annunci

Tó ní igbá wúwo ju àwo 

(Parlare senza approfondire è ciò che ha ucciso Elempe, il primo che ha detto che la zucca è più pesante della Cina)

18. Òrò púpo, iró ló ḿmú wá 

(Molte parole comportano solo bugie)

19. Bí a bá ńkìlo fólè Ká kìlo fóníṣu èbá ònà 

(Mentre rimproveriamo il ladro, critichiamo anche il proprietario degli ignami lungo il sentiero)

20. Òyìnbó ò fólè Ófe ìyára 

Annunci

(L'uomo bianco non ama rubare, ammira l'agilità)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

21. Ọmọ tí yó jé àṣàmú kékeré ló ti ńṣẹnu ṣámú-ṣámú 

(Un bambino che si rivelerà impareggiabile, è fin dall'infanzia che si distingue)

22. Ọmọ tó káwó sókè ló fé ká gbé òun

(È il bambino che alza le braccia che chiede di essere preso in braccio)

23. Iwájú iwájú lò pá èbìtì ńré sí 

In avanti è la direzione in cui scatta il rigo del rullante [inciampato]. 

(Di solito è impiegato in una preghiera affinché le fortune di una persona possano continuamente avanzare, ma esprime anche la convinzione che si deve sempre aspirare ad andare avanti, per essere migliori domani di quanto non si sia oggi.)

24. Awolúmáté, ìwòn ara è ló mò 

Annunci

(La persona che entra in una città ed evita la disgrazia compie l'impresa perché conosce il suo posto)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

25. Ilé ẹni la ti ńjẹ òkété onídodo 

È entro i confini della propria casa che si mangia un topo di canna con un tumore

(La propria casa è il proprio castello, e ciò si può fare come si vuole, anche comportarsi in modo disonorevole, nella sua privacy)

26. Bánidélé là ḿmọ ìṣe ẹni Èyàn gbé òkèèrè níyì 

(Andare a casa con una persona è il modo in cui si conosce le sue abitudini Le persone godono di una buona reputazione quando vivono a distanza)

27. Ọlórun ò pín dógba Sajiméjò-ó ju Kòròfo

Dio non ha distribuito le cose equamente; il sergente maggiore supera il caporale

Annunci

(Ognuno ha il suo posto)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

28. ''Dìendì'' lòpin-in sinimá 

“The End” è la fine dello spettacolo cinematografico

(Quando è arrivata la fine di qualcosa, allora è arrivata”

29. Òyìnbó tó ṣe lèédì ló ṣèrésà 

(Lo stesso bianco che ha fatto la matita di piombo ha fatto anche la gomma)

30. Ìmàlé sòrò òjó kù Óní Ọlórún sán-ìn sí i

(Il musulmano ha parlato e il tuono ha rimbombato. Ha detto che Dio ha firmato la questione)

31. A kì í bèrù ikú bèrù àrùn ká ní kí ọmọ ó kú sinni. 

Annunci

Non si teme così tanto la morte e la malattia da chiedere che il proprio figlio muoia prima di uno. 

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Non ci si dovrebbe preoccupare più di salvare se stessi che di salvare i propri dipendenti.)

32. A di gàárì síle ewúré ńyọjú; ẹrù ìran rè ni?

Prepariamo la sella, e si presenta la capra; è un peso per la stirpe delle capre?

(Le capre che conoscono il loro posto non offrono la schiena per essere sellate.)

33. A kì í bínú ààtàn ká dalè sígbé. 

Non ci si arrabbia con la discarica e non si getta la propria spazzatura nella boscaglia. 

Annunci

(Non si dovrebbe agire in modi irragionevoli e dannosi a causa della rabbia.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

34. A kì í bínú orí ká fi fìlà dé ìbàdí. 

Non ci si arrabbia con la testa e quindi si usa il berretto per coprirsi le natiche. 

(Non tagliarti il ​​naso per far dispetto alla tua faccia.)

35. A kì í dàgbà má làáyà; ibi ayé bá báni là ńjẹ

Non si diventa adulti e tuttavia manca il coraggio; si vive la vita come si trova. 

(Si dovrebbe fare ciò che è appropriato per la propria posizione nella vita.)

36. A kì í dájò òrò ká yèé. 

Annunci

Non si fissa il giorno per un rito orò e poi lo si ignora. 

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Non bisogna lasciare che le cose importanti scivolino.)

37. A kì í dáké ká ṣìwí; a kì í wò sùn-ùn ká dáràn. 

Non si tace e tuttavia si parla male; non si contempla il mondo in silenzio e tuttavia ci si mette nei guai. 

(Una persona attenta e prudente si mette raramente nei guai.)

38. A kìí fi ìka ro etí, ká fi ro imú, ká wá tún fi ta ehín. 

Non si usa il dito per pulire i passaggi dell'orecchio, lo si usa per stuzzicarsi il naso e poi lo si usa per stuzzicarsi i denti.

Annunci

(Bisogna sempre comportarsi con decoro.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

39. A kì í gbón tó Báyìí-ni-ngó-ṣe-kan-ànmi.

Non si può essere saggi come "Così-farò-domio-cosa". 

(Non imporre mai le tue preferenze ad altre persone nei loro affari. Confronta le due voci seguenti.)

40. À ń sò olè, aboyún ńdáhùn; odiidi èèyàn ló gbé pamó. 

Si parla di furto e interviene una donna incinta; lei stessa sta nascondendo un'intera persona. 

(Le sue condizioni la rendono colpevole di occultamento.)

41. À ńgé e lówó, ó ḿbọ òrùka. 

Annunci

La sua mano è stata mozzata, eppure sta scivolando su un anello. 

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(La persona è stata giudicata immeritevole di una mano; è un insulto, quindi, per lui o lei adornare le dita, un segno di negligenza.)

42. Àgbéré lẹyẹ ńgbé; kò lè mu omi inú àgbọn.

L'uccello tenta solo l'impossibile; non può bere il latte in una noce di cocco. 

(Bisogna conoscere i propri limiti.)

43. Àì-mò-kan, àì-mò-kàn ní ḿmú èkúté-ilé pe ológbò níjà.

Una grave ignoranza spinge un topo a sfidare un gatto a combattere.

Annunci

(Non schernire mai un avversario che non puoi gestire.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

44. Ahón ni ìpínnlẹnu. 

La lingua è il bordo della bocca. 

(C'è un limite a tutto.)

45. Àìsí èèyàn lóko là ḿbá ajá sò.

L'assenza di persone nella fattoria porta a conversare con un cane. 

(Ma per circostanze sfortunate, non si sceglierebbe intenzionalmente di associarsi a determinate persone.)

46. ​​Àìsí-ńlé ológbò, ilé dilé èkúté. 

Annunci

Essendo il gatto lontano da casa, la casa diventa un dominio per i topi. 

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Le persone trarranno vantaggio da qualsiasi allentamento della supervisione. Vedere la voce precedente.)

47. Ẹni à bá fi sóko kó dàparò, óní òun ẹni ilé.

La persona che lascerebbe la fattoria sperando di diventare una pernice si vanta di essere la presenza indispensabile della famiglia. 

(Una persona indesiderata si crede indispensabile.

48. Ẹní dádé ti kúrò lómọdé. 

La persona che indossa una corona ha superato l'infanzia. 

Annunci

(Un alto ufficio comporta elevate responsabilità.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

49. Ẹni tí a lègbé kìí dawó.

Una persona che può essere sollevata non resta inerte. 

(Non ha senso resistere all'irresistibile.)

50. Ẹni tó tijú tì í fún ara-a rè. 

La persona che è consapevole di sé protegge così la propria reputazione. 

(Il buon carattere avvantaggia il proprietario più degli altri.)

51. Ara-à ibale, olórí àrùn.

Annunci

L'irrequietezza padre di tutte le malattie.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Nessuna malattia è più significativa dell'iperattività.)

52. Àṣeṣeyọ màriwo, ó ní oun ó kan orun; àwọn aṣáájúu re-e ṣe bee rí?

La fronda di palma appena emersa dice che toccherà il cielo; quelli che sono venuti prima lo hanno fatto?

(L'ambizione dovrebbe essere temperata dal realismo. Vedi la voce seguente.)

53. Bí a bá to silé, onípo a mọ ipo

Se qualcuno bagna il letto, ogni persona dovrebbe sapere dove ha dormito.

Annunci

(In caso di reato, il colpevole non dovrebbe tentare di scaricare la colpa su altri.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

54. Bí a ko bá tí i lè kolé àgo là ńpa.

Se non si può costruire una casa, si fa una tenda.

(Non si dovrebbe né esagerare né astenersi dallo sforzarsi.)

55. Aṣiwèrè èèyàn ní ńsọ pé irú oun osí; irúu re-e po ó ju ẹgbàágbèje lọ.

Solo un imbecille dice che non c'è nessun altro come lui; i suoi simili sono molti più di diverse migliaia.

(Non c'è nessuno come quello che il mondo non ha mai visto.)

56. Ayo àyojù làkèré fi ńṣe nítan.

Annunci

È un'esultanza eccessiva che spezza la coscia della rana.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(La felicità smoderata genera infelicità.)

57. Àyo-yó ni bàtá à-jó-fẹ-ehín.

Ballare al ritmo della musica bàtá ed esporre i denti è una felicità eccessiva.

(La felicità dovrebbe conoscere la moderazione.)

58. Babaaláwo kií bèrè ẹbọ àná.

L'indovino non chiede il sacrificio di ieri.

Annunci

(Non ci si dovrebbe sminuire chiedendo favori insignificanti)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

59. Bẹbẹlúbẹ oi ti débe, ibe ló ḿbo.

Il ficcanaso non è ancora arrivato, ma sta arrivando.

(Non c'è modo di tenere una persona ficcanaso fuori dagli affari degli altri.)

60. Èro onà ni yó rohin ọkà tó gbó.

Le persone che usano il percorso spargeranno la voce sul mais maturo.

(Un risultato degno di nota non deve necessariamente farsi pubblicità.)

61. Ẹlede ńpàfo ó ro pé oún ńṣoge.

Annunci

Il maiale sguazza nel fango ma pensa che sia fantastico.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Le persone che mancano di buon senso non sono mai consapevoli del loro comportamento scorretto.)

62. Bí a bá dàgbà à yé ogun-ún jà.

Quando si invecchia, si smette di fare la guerra.

(Un anziano dovrebbe lasciare da parte le cose che sono un segno della giovinezza.

63. Bí a bá fi inú wénú, iwọ là ńjẹ.

Se confrontiamo le note con gli altri, finiamo per mangiare la bile.

Annunci

(È probabile che il confronto delle fortune con gli altri lasci l'amaro in bocca.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

64. Àwúrèbeé ní oún lè yenà; ta ní je tọ onà àwúrèbe?

Àwúrebe dice che può fare un percorso; chi vorrebbe seguire un percorso che fa?

(Non si dovrebbero offrire servizi dove le proprie capacità sono inadeguate.)

65. Bí a bá ḿbá ọmọdé jẹun lóko, gànmùganmu imú ẹni ní ńwo..

Se uno mangia con la giovinezza alla fattoria, fissa la sporgenza del proprio naso.

(Troppa familiarità con la giovinezza genera disprezzo.)

66. Èwo ni ti Síkírá nílùú Ìwó.

Annunci

Che attività ha Sikirat nella città di Ìwó?

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Non si dovrebbe intromettersi in questioni che non riguardano uno.)

67. Bí àgbà ko. bá ṣe ohun erù, ọmọdé ki í sá.

Se un anziano non fa qualcosa di spaventoso, il giovane non fugge.

(La gioventù risponde all'età in base a come agisce l'età.)

68. Bí èèyán bá ní o. sí irú oun, àwọn ọlọgbon a máa wo ye.

Se una persona dice che non c'è nessuno come lui, le persone sagge mantengono un silenzio contemplativo.

Annunci

(Una persona che pensa di essere senza pari non prende in giro nessuno tranne se stessa.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

69. Èyàn bí obọ lobọ ńya láṣọ.

Solo le persone come le scimmie hanno i vestiti strappati dalle scimmie.

(È probabile che coloro che frequentano gli indesiderabili abbiano la loro reputazione sporca.)

70. Bí ẹkùn o bá fe, èse là ńpè é.

Se un leopardo non si comporta in modo potente, ci si riferisce ad esso come a un gatto.

(Una persona che agisce al di sotto del suo rango perde un po' di rispetto.)

71. Digbolugi digbolùùyàn je ká mọ ajá toóto.

Annunci

Il cane pazzo e la persona che si comporta come un cane pazzo rende impossibile conoscere il vero cane.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Chi si comporta come un cane si fa uguale a un cane.)

72. Eegun àjànàkú: ó há ikoko lenu.

Un osso di elefante: si conficca nella bocca del lupo.

(Una persona ha superato se stessa e sta pagando il prezzo della follia.)

73. Ibi tí a bá pè lórí, a ki í fi tẹle.

Qualunque cosa si chiami testa, non si calpesta il pavimento con essa.

Annunci

(Non abusare o abusare mai dei tuoi beni o attributi preziosi.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

74. Ibi tí ayé bá ẹni ni a ti ńjẹ e.

Dove la vita ci raggiunge, lì la si vive.

(Si vive secondo le condizioni in cui ci si trova.)

75. Èèyàn o ríbi sùn, ajá ńhanrun.

Gli esseri umani non hanno un posto dove dormire e un cane sta russando.

(Una persona umile rivendica ciò che gli manca di meglio.)

76. Ejo ki í ti ojú Ààrẹ gun ọgbà lọ.

Annunci

Un serpente non scappa oltre il recinto mentre un guerriero guarda.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Non si permette il disastro sotto la propria sorveglianza; bisogna essere all'altezza delle aspettative della propria posizione.)

77. Etí lobinrín fi ńgbo ohùn orò

È solo con le orecchie che una donna sente la voce di orò.

(Non bisogna intromettersi in affari che non riguardano uno; le persone indesiderabili dovrebbero essere tenute all'oscuro di questioni essenziali o delicate.)

78. Èwo ló tó ekọ-o gbà nínú ewé irúgbàá?

Quale tra le foglie della carrube è adeguata a ricevere la pagnotta?

Annunci

(Certe imprese sono al di là di certe persone; le persone non dovrebbero presumere di fare cose al di là delle loro capacità.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

79. Ẹní bá dẹ ojú-u re síle á rímú-u re.

Chi guarda in basso vedrà il suo naso.

(Chi si comporta in modo indecoroso sarà disonorato.)

80. Ẹni tí a bá ńdáṣọ fún ki í ka èèwo.

La persona che è vestita da altri non elenca ciò che non indosserà.

(Chi dipende dalla carità degli altri deve accontentarsi di tutto ciò che può ottenere

81. Mànàmáná o ṣéé sun iṣu.

Annunci

I fulmini non vanno bene per arrostire patate dolci.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Molti casi di vanto mancano di sostanza per sostenerli.)

82. Idà ahun la fi ńpa ahun.

È con la sua spada che si uccide la tartaruga.

(Ogni persona porta la sua rovina

83. Ijàkùmo ki í rin osán; ẹni a bí ire ki í rin oru.

Il gatto selvatico non vaga mai alla luce del giorno; una persona ben educata non va in giro di notte. (Le persone che tengono alla propria reputazione dovrebbero evitare azioni discutibili.)

84. Ijàlọ o lè gbé okúta.

Annunci

Il marrone e non può sollevare un masso.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Non si dovrebbe tentare un compito al di là delle proprie capacità.)

85. Inú burúkú làgbà ńní, àgbà ki í ní ojú burúkú.

Un interno sgradevole è ciò che dovrebbe avere un venerabile anziano; un venerabile anziano non dovrebbe avere un aspetto sgradevole.

(Non si dovrebbe permettere che il modo in cui ci si sente spinga a comportamenti sconvenienti.)

86. Kí ni ànfàníi ketekete lára ​​ketekete à-gùn-fẹse-wole?

Che senso ha vantarsi di un culo che, quando ci si cavalca, trascina i piedi per terra?

Annunci

(È inutile fare troppo di una cosa praticamente senza valore.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

87. Kí ni apárí ńwá ní iso onígbàjámo?

Cosa vuole un uomo calvo nella stalla del barbiere?

(Bisogna stare fuori dai posti dove non si ha affari

88. Ko sí ohun tí Ṣàngó lè ṣe kó jà leerùn.

Non c'è niente che Sanngo possa fare per permettersi di infuriare in una siccità.

(Non si può trascendere la propria natura.)

89. Lábúlábú fara wé aró, ko lè ṣe bí aró; popondó fara wé àgbàdo.

Annunci

La cenere mescolata con acqua si paragona al colorante indaco, ma non può fare ciò che può fare il colorante; il grande fagiolo rosso si paragona al mais.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Si dovrebbe sapere meglio che tentare di superare le proprie capacità.)

90. Ibàje ọjo kan o tán boro.

Il caduto in disgrazia in un giorno non scompare così presto. (Le reputazioni sono facili da distruggere ma le più difficili da riparare.)

91. Ibi tí a fi ara sí lara ńgbé

Ovunque si situa il corpo, lì esso abita. (Bisogna limitare se stessi e le proprie attività alle sfere appropriate.

92. Mogbà tán èwé wù mí.

Essendo invecchiato, mi manca la giovinezza.

Annunci

(Non si apprezza la propria giovinezza finché non l'ha perduta.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

93. ''Mo dára, mo dára,'' àidára ní ńpekun e.

“Io sono bello, io sono bello” ha la bruttezza come conclusione.

(Chiunque sia infatuato della sua bellezza sarà disprezzato da tutti.)

94. Ńláńlá lọmọ abuké ńdá: ó ní ''iyá, iyá, oun ó pon.''

Il figlio della gobba ha presentato un formidabile dilemma: grida: "Mamma, mamma, portami sulle tue spalle!"

(Un dipendente che chiede a qualcuno ciò che non può fornire è intenzionato a mostrarlo.)

95. Aṣọ à-fo-fún je ká mọ olówó.

Annunci

I vestiti lavati rendono impossibile identificare la persona ricca.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Una persona povera che guarda al proprio aspetto appare ricca.)

96. A-ṣúra-mú o te boro.

Una persona che è consapevole della propria immagine non è facilmente disonorata.

(Le persone ne prendono uno come ci si presenta)

97. O ko mọ ewà lóńjẹ à-jẹ-sùn.

Non sai come sono i piselli dagli occhi neri per cena.

Annunci

(Rivolto a una persona che non è consapevole delle ripercussioni del proprio comportamento.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

98. A ki í fi oko sin fún iwofà.

Non si nasconde la fattoria al lavoratore impegnato.

(Non ha senso impedire a un servitore di fare ciò per cui uno lo ha assunto.)

99. Àpon dogí ó ṣàro

Quando uno scapolo diventa vecchio, ottiene il suo fuoco da cucina.

(Si dovrebbe provvedere al futuro nella propria giovinezza.)

100. Bí ọmọdé kọ iyán àná, .tàn la ó pa fún un.

Annunci

Se un bambino rifiuta l'igname pestato di ieri, sono storie che si trattano al bambino. (Una persona che boicotta un pasto o qualche diritto si priva semplicemente di alcuni benefici.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

BONUS: 100 proverbi Yoruba e i loro significati

101. Didi ní ḿmú abẹ mú

È l'involucro che rende affilato un coltello.

(Solo avendo grande cura di loro si mantiene in buona forma i propri beni.)

102. Eekan lejo ń sán ni

Si viene morsi da un serpente solo una volta.

(Lo stesso disastro non si verifica più di una volta; dopo la prima volta, si impara a evitarlo.)

103. Igbá là ńpa, a ki í pa àwo

Annunci

È una zucca su cui si ritagliano motivi decorativi; non si tagliano i modelli sui piatti di porcellana.

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

(Quello che è un trattamento appropriato, per una cosa, può essere inappropriato per un'altra.)

104. Iyàwó ṣe oràn kan tán; ọkọ ee ṣe orànan nko.-jẹ-mo.

La moglie ha fatto l'imperdonabile; suo marito ha adottato un atteggiamento che non mangerò più a lungo.

(Detto di persone che hanno causato un'offesa imperdonabile)

105. Kàkà kí ọmọdé pàgbà láyo, àgbà a fi ọgbon àgbà gbé e.

Invece di permettere la sconfitta di un bambino in un gioco, un anziano dovrebbe ricorrere a vecchie astuzie.

Annunci

(Un anziano dovrebbe salvare la faccia e proteggere la sua posizione con tutti i mezzi disponibili.)

Annunci

CONTINUA A LEGGERE QUI SOTTO

Conclusione: 100 proverbi Yoruba e i loro significati

Ormai, crediamo che tu possa interpretare con sicurezza alcuni dei proverbi Yoruba che senti in giro. Anche, dovresti essere in grado di includerne alcuni nelle tue conversazioni in lingua yoruba.

Anche se questo non è un elenco esaustivo di proverbi Yoruba, questo elenco di 100 proverbi Yoruba e i loro significati è qui per te per andare ancora e ancora e acquisire padronanza di alcuni proverbi Yoruba. 


Spargi l'amore

Lascia un tuo commento